Le detrazioni dell’affito nel modello 730

Sono ben quattro le tpologie di detrazione per canoni di locazione previste dall’art. 16 del Testo Unico delle Imposte sui Redditi (DPR 917/1986) . La Sezione VI del quadro E del modello 730/2008 è dedicata all’indicazione delle diverse tipologie di detrazione:

- Detrazione d’imposta spettante agli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale, introdotta dalla Legge Finanziaria 2008, RIGO E39 ;

- Detrazione d’imposta spettante agli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale locati con contratti in regime convenzionale, RIGO E40 ;

- Detrazione d’imposta per canoni di locazione spettante a lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro, RIGO E41 ;

- Detrazione d’imposta per canone di locazione spettante ai giovani, dai 20 ai 30 anni, per l’abitazione principale, introdotta dalla Legge Finanziaria 2008, RIGO E42 .

Le detrazioni non sono tra loro cumulabili ma il contribuente può la detrazione più conveniente.

Fonte Normativa

Art. 16 DPR 917/1986

01.

Ai soggetti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale, stipulati o rinnovati ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431, spetta una detrazione complessivamente pari a:

a) euro 300, se il reddito complessivo non supera euro 15.493,71;

b) euro 150, se il reddito complessivo supera euro 15.493,71 ma non euro 30.987,41.

1. Ai soggetti titolari di contratti di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale degli stessi, stipulati o rinnovati a norma degli articoli 2, comma 3, e 4, commi 2 e 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431, spetta una detrazione complessivamente pari a: a)euro 495,80, se il reddito complessivo non supera euro 15.493,71; b) euro 247,90, se il reddito complessivo supera euro 15.493,71 ma non euro 30.987,41.

1-bis. Ai lavoratori dipendenti che hanno trasferito o trasferiscono la propria residenza nel comune di lavoro o in uno di quelli limitrofi nei tre anni antecedenti quello di richiesta della detrazione, e siano titolari di contratti di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale degli stessi e situate nel nuovo comune di residenza, a non meno di 100 chilometri di distanza dal precedente e comunque al di fuori della propria regione, spetta una detrazione, per i primi tre anni complessivamente pari a: a) euro 991,60, se il reddito complessivo non supera euro 15.493,71; b) euro 495,80, se il reddito complessivo supera euro 15.493,71 ma non euro 30.987,41.

1-ter. Ai giovani di età compresa fra i 20 e i 30 anni, che stipulano un contratto di locazione ai sensi della legge 9 dicembre 1998, n. 431, per l’unità immobiliare da destinare a propria abitazione principale, sempre che la stessa sia diversa dall’abitazione principale dei genitori o di coloro cui sono affidati dagli organi competenti ai sensi di legge, spetta per i primi tre anni la detrazione di cui al comma 1-bis, lettera a), alle condizioni ivi previste.

1-quater. Le detrazioni di cui ai commi da 01 a 1-ter, da ripartire tra gli aventi diritto, non sono tra loro cumulabili e il contribuente ha diritto, a sua scelta, di fruire della detrazione più favorevole.

1-quinquies. Le detrazioni di cui ai commi da 01 a 1-ter sono rapportate al periodo dell’anno durante il quale l’unità immobiliare locata è adibita ad abitazione principale. Per abitazione principale si intende quella nella quale il soggetto titolare del contratto di locazione o i suoi familiari dimorano abitualmente.

1-sexies. Qualora la detrazione spettante sia di ammontare superiore all’imposta lorda diminuita, nell’ordine, delle detrazioni di cui agli articoli 12 e 13, è riconosciuto un ammontare pari alla quota di detrazione che non ha trovato capienza nella predetta imposta. Con decreto del Ministro dell’economia e delle finanze sono stabilite le modalità per l’attribuzione del predetto ammontare.

Vedi nuovo articolo su detrazione fiscale affitto modello 730 2012 cliccando qui

730 2012 detrazione per locazione abitazione principale

Prenota la compilazione della dichiarazione modello 730, prendi appuntamento chiamando la direzione CAF Torino al n. 011.198.25.425

About these ads

132 pensieri su “Le detrazioni dell’affito nel modello 730

  1. Ciao. Qualè la differenza tra 01 e 1? io ho un reddito inferiore a 15.493,71; per il 2007 ho avuto un contratto da settembre al 31/12/07 che mi scadrà nel settembre 2008! non ho spostato la residenza; di quale detrazione posso usufruire?
    ciao grazie

  2. Non c’è differenza tra 01 e 1, si tratta di un refuso nel trascrivere l’articolo. grazie per la segnalazione.
    Per quanto riguarda la possibilità di detrazione direi che sono escluse le detrazioni previste per l’affitto dell’abitazione principale, perchè il contratto dura troppo poco. Se è il tuo caso, ma devi verificare gli altri requisiti, direi quello per spostamento a causa di lavoro.

  3. Ciao. Ho trasferito la mia residenza nell’ottobre 2003 per motivi di lavoro dalla puglia in trentino però ho stipulato il contratto di affitto nell’ottobre 2006, posso beneficiare della detrazione al rigo E41 e per quali anni d’imposta.

    Saluti!

  4. Caro Giovanni,
    le istruzioni richiedono “Il rigo E41 deve essere compilato dai lavoratori dipendenti che hanno trasferito la propria residenza nel comune di lavoro o in un comune limitrofo nei tre anni antecedenti…”. dal 2006 al 2008 sono solo due anni…

  5. Ciao.
    Ho 28 anni ed ho stipulato un contratto di affitto nel 2006.
    Ho reperito mla circolare ministeriale 44 del 4.4.2008 numero 34
    che chiarisce alcuni punti… tuttavia non mi p ancora chiaro se posso usufruire o meno della detrazione fiscale di 991,60 euro essendo il mio reddito inferiore ai 15mila euro, oppure, se i soli fortunelli sono quelli che hanno stipulato il contratto nel 2007……. se così qualcuno mi sa spiegare la logica per il quale mi ritrovo tagliato fuori da una norma che finalmente vede considerare lo stato precario di noi “giovani”?
    grazie
    teo

  6. Sig. Matteo,
    se lei parla della detrazione prevista per i giovani tra i 20 e i 30 anni, direi che i requisiti sono:
    - avere sostenuto spese per l’affitto di una abitazione da destinare ad abitazione principale
    - contratto di locazione ai sensi della legge n. 431 del 1998
    - essere titolari di un contratto di affitto durante il 2007
    - avere un reddito non superiore a euro 15.493,71 euro.

    Su un piano più generale le norme agevolative presentano delle condizioni oggettive e soggettive di applicazione per due principali motivi:
    - individuare con esattezza i contribuenti o le situazioni oggettive che meritano di essere agevolate;
    - contenere la spesa pubblica.

  7. Mia moglie ha una reddito di € 1800,00 per l’affitto di un appartamento per uso abitazione che è stato regolarmente registrato all’ Ufficio registro alla stipola del contratto. Faccio presente che fino adesso effettuo il versamneto sul mod.F23 alla scadenza del contratto per la prosecuzione della locazione. L’ICI regolarmente pagata. Fino all’ultima dichiarazione del 730/2007 non veniva tassato (vedi articolo 11 del Dpr 917/1986 che prevede una deduzione teorica di €3000,00 ecc…).
    Desidero sapere se questa regola viene applicata per il 730/2008, oppure
    il reddito verrà tassato e in che misura

    Grazie anticipatamente Diego Picciotto

  8. Buongiorno, sono una ragazza di 24 anni.
    a marzo del 2007 ho stipulato un contratto di locazione formula 4+4 dove compariva il mio nome e quello dell’altra mia inquilina.
    putroppo la “convivenza” non è andata a buon fine e il 30 novembre si è concluso il contatto. io adesso sono in affitto in un alto appartamento. sempre contratto formula 4+4 con altre 2 ragazze. non ho mai fatto il cambio di residenza. avendo un reddito pari a €.15236,91 (parte b dati fiscali cud 2008), posso beneficiare della detrazione al rigo E42?
    Ringrazio anticipatamente.
    Sabina

  9. Ciao!
    Ad ottobre del 2006 mi sono trasferita dalla Calabria a Milano per motivi di lavoro cambiando la residenza e avendo due contratti d’affitto – ottobre 2006-ott.2007 e ott. 2007-ott. 2008. Ho il reddito inferiore a 30.987,41. Potrei usufruire di detrazione rigo E41?

    Grazie infinite

    Giulia

  10. salve, a gennaio 2007 ho stipulato un contratto d’affitto a seguito del mio trasferimento per motivi di lavoro da Frosinone a Padova, ad ottobre 2007 ho trasferito anche la mia residenza. Il riborso relativo al rigo E41 mi spetta per tutto l’anno 2007 + 2008 e 2009 oppure da ottobre 2007 perdendo cosi ben nove mesi?
    grazie anticipatamente Roberto Petoscia

  11. La detrazione per il contratto di affitto a causa di trasferimento per motivi di lavoro spetta solo se è avvenuta il trasferimento della residenza, almeno questo è quanto riportano le istruzioni che in relazione al rigo e 41 esordiscono cosi’:”Il rigo E41 deve essere compilato dai lavoratori dipendenti che hanno trasferito la propria residenza”.
    La detrazione spetta solo per i primi 3 anni di trasferimento della residenza.
    Ringraziamo Giulia e Roberto

  12. Salve! Sono un lavoratore dipendente, senza altri redditi. Non ho avuto stretta necessità di consegnare il modello 730 per detrazioni/deduzioni (a proposito: ci sono proroghe?), tuttavia mi è restata una curiosità. Ai fini della detrazione di cui al rigo E40, è necessario che l’abitazione principale nella quale si è in affitto corrisponda alla residenza anagrafica e/o al domicilio fiscale? (Trascorro in tale abitazione circa 250 gg l’anno, i restanti in un’altra abitazione nel Comune dove ho domicilio e residenza.)

    Grazie per la risposta, Andrea

  13. Per abitazione principale si intende quella nella quale il contribuente dimora abitualmente.
    Le istruzioni richiedono quindi la stipula di un contratto della durata di anni3+2 o meglio ai sensi dell’art. 2, c. 3, e dell’art.
    4, commi 2 e 3, della L. n. 431 del 1998 (c.d. contratti convenzionali).
    La norma richiede altresì l’utilizzo quale dimora abituale.
    Le istruzioni non si soffermano sul cambio di residenza.

  14. Salve! Io ho cambiato la mia residenza nel 2004, da Palermo a Carini, per motivi di lavoro; ma solo oggi ho avuto fatto contratto registrato. Nella prossima dichiarazione, posso chiedere la detrazione x gli anni precedenti? TANTE grazie Vincenzo

  15. Salve, io sono sposata dal 2006 e vivo in affitto con mio marito con regolare contratto di 4+4 intestato ad entrambi. Siamo in separazione dei beni.
    Io ho 25 anni e mio marito 29. Io avrò un reddito superiore ai 15493,71, mio marito no. A quale detrazione posso/possiamo avere diritto? Grazie

  16. Buongiorno,
    ho un’esigenza che in parte esula dal discorso di questa pagina.. ma spero possiate darmi una risposta, grazie!
    Nel 2006 ho stipulato un contratto d’affitto convenzionato 3+2; il contratto è intestato solo a me, ma io divido casa con una coinquilina.
    Entrambe abbiamo l’esigenza di vivere da sole, io ho trovato casa, lei resta nella casa attuale.
    1) come si può “volturare” l’attuale contratto in capo alla mia coinquilina?
    2) ho 28 anni e un reddito lordo di circa 30.000, quale tipo di contratto mi conviene stipulare al fine delle detrazioni del 730?

    Grazie davvero.
    Barbara

  17. Per quanto ci risulta la modifica del contratto può avvenire solo con la risoluzione del precedente contratto e con la stipula di quello nuovo.
    Se altri conoscono hanno modi inviateci un commento, saremo lieti di pubblicarlo. Grazie.

  18. buongiorno,vivo a Milano per lavoro e ho in affitto un appartamento con contratto di locazione 4+4.La mia residenza è rimasta in Calabria,il mio paese di origine;vorrei sapere se posso beneficiare della detrazione fiscale visto che il mio reddito è inferiore ai 30.000.
    Cosa si intende per dimorqa abituale??? è necessario fissare la residenza o no???

  19. buona sera,dal 2004 che sono in affito in un casa ammobiliata con regolare contratto 4+4,la mia residenza e in questa casa sono sposato e abbiamo solo il mino reditto,posso usufruire della datrazione?cosa devo fare?grazie.fiducioso in un vostro riscontro vi porgo i mie saluti

  20. Buong, ho comprato casa a como, beneficiando delle agevolazioni prima casa,ove adesso risiedo. da gennaio 2009 sarò trasferito per motivi di lavoro a vicenza(quindi in un altra regione ed oltre 300km di distanza). non potendo viaggiare tutti i giorni ho stipulato contratto di affitto 4+4. posso detrarre sia gli interessi passivi del mutuo ed avere detrazioni del contratto d’affitto? (p.s. ho 35 anni). grazie

  21. Buongiorno a tutti.
    Vivo in un immobile in fitto come abitazione principale (ho cambiato la residenza da Taranto a Milano per lavoro). Cosa vuol dire che la detrazione può essere fruita nei primi tre anni in cui è stata cambiata la residenza? posso chiedere la detrazione per 3 anni consecutivi?
    Grazie

  22. Salve ho 33 anni, ho stipulato un contratto di locazione con formula 4+4 nel 2002,attualmente vivo e lavoro a Genova,non ho mai provveduto al cambio di residenza (Puglia) perchè appartengo alle forze di polizia, e quindi non ho l’ obbligo dell’effettiva dimora, vorrei gentilmente sapere se e a quale detrazione potrei avere diritto, e se posso richiedere con separato atto quelle non godute dal 2002 al 2008,preciso che in puglia sono proprietario di un appartamento di cui pago regolarmente l’ ici (senza detrazione) che ho affittato x 350 euro mensili e che mi comporta una spesa sul 730 di quasi 1300 euro.Grazie

  23. lavoro in calabria ho un contratto convenzionale di 6 anni, ho casa di residenza in campania posso detrarre l’affitto e il muto della casa della campania grazie.-

  24. salve….

    sono stato contattato dall’ agenzia delle entrate . perche’

    nel 730/2007 redditi 2006 ho chiesto nella sezione iv quadro E la detrazione per canone di locazione…..mi hanno dato euro 496 …
    adesso mi dicono che non mi spettavano perche voglio una dichiarazione del mio datore di lavoro dove si evince che sono stato trasferito a treviso nei tre anni precedenti per motivi di lavoro …
    ma io ho trasferito la residenza nel 2003 ed ho chiesto nel 2006 la detrazione…..
    mi dice se sono in torno o meno grazie..

    • L’agenzia delle entrate ha la facoltà di chiedere la documentazione di supporto alla compilazione della dichiarazione.
      Non è possibile entrare nel merito della questione ma certamente se non produce la documentazione richiesta l’ufficio procederà al recupero delle imposte non versate

  25. Posso sapere per cortesia se è possibile detrarre ora i canoni di locazione dall’ anno 2000 al 2003 non avendolo fatto a suo tempo nei relativi modelli 730.

    • Il tema della modifica della dichiarazione da parte del contribuente è uno tra i più spinosi.
      In generale, e fatte salve le verifiche documentali, ci sembra sia passato troppo tempo

  26. Buongiorno.
    Io ho stipulato nel 2008 un contratto 5+2 intestato sia a me che a mio marito.
    Quest’anno solo io sono obbligata a compilare il 730 (avendo due CUD). Dobbiamo per forza fare la dichiarazione congiunta per beneficiare delle detrazioni per canoni di locazione?

    • Per usufruire delle detrazioni previste dalla legge è necessario presentare il modello 730.
      Se entrambe i coniugi hanno i requisiti per presentare il 730 la dichiarazione congiunta non è certamente obbligatoria

    • No, non è possibile detrarre il canone di godimento della proprietà indivisa, posto che non è equiparabile ad un canone di affitto.

    • anche se simile ad un affitto, il canone di godimento della proprietà indivisa non sembra essere tra quelli che si possono indicare in detrazione. la norma infatti parla di contratto di locazione stipulato ai sensi della legge 431/98.

  27. salve,ho acquistato 2 tumuli nel mio comune di residenza,volevo sapere se e previsto sul mod 730 le agevolazioni per questo tipo di acquisto,grazie

    • ci risultano detraibili le spese funerarie intese come spese per funerali di familiari. non ci risulta che l’acquisto di tumuli sia detraibile.

  28. Salve, dovrò compilare nel 730 il quadro B, sezione I reddidti fabbricati. quando devo inserire l’importo totale annuo dell’affitto percepito nella colonna 5, dovrò inserire tutto l’importo percepito, o applicare il 75%.
    tutti i dati li devo inserire in un programma 730 on-line del mio datore di lavoro.
    un altra domanda va inserito l’importo del contratto di locazione annuo nel 730? dove?

    • In genere l’importo dell’affitto si inserisce al 100%, sarà cura del CAF in fase di liquidazione e stampa tenere conto solo della percentuale del 75%.
      il canone va indicato nella colonna 5 intitolata appunto canone di locazione.

  29. Salve,

    io ho un contratto di affitto cointestato con il mio fidanzato.

    Come funziona per la detrazione del canone?
    Lui può usufruire del Detrazione d’imposta per canoni di locazione spettante a lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro, RIGO E41.

    Io, invece ho un contratto a progetto e potrei almeno usufruire di questa Detrazione d’imposta spettante agli inquilini di immobili adibiti ad abitazione principale, introdotta dalla Legge Finanziaria 2008, RIGO E39 ;

    Come funziona? possiamo entrambi detrarre questa spesa al 100%??

    grazie

    • certamente non potete beneficiare della detrazione ciascuno al 100%. Bensì dovrete indicare che si è titolari solo al 50% del contratto di affitto e conseguentemente usufruire solo al 50% della detrazione che spetta.

  30. Salve, vivo in un appartamento con contratto di locazione che il propriatario però rinnova di anno in anno, NON è un 4+4, è valido solo 12 mesi. E’ possibile detrarlo al rigo E41 (se non ricordo male)???? Lo posso considerare in linea con le disposizioni di cui alla L. 431/1998???

  31. Salve
    nel 2009 abbiamo stupiluato con la mia famiglia un contratto di affitto per uso familiare dove paghiamo un canone mensile di euro 550,00 ed il reddito del 730 che verrà preso dal cud è all’incirca di 17000,00…
    In questo caso possiamo detrarre dal modello 730 il canone mensile di euro 550 del contratto di affitto?perchè non ho capito bene se ci rientriamo con i requisiti

    • La detrazione è possibile solo se si tratta di un contratto di locazione stipulato ai sensi della legge 431/98 che prevede una durata di anni 4+4 o di durata 3+2.
      a seconda del tipo di contratto si può ottenere rispettivamente, nel suo caso, un rimborso pari a euro 247 oppure pari a euro 150 circa. sono previste altre detrazioni se si ha una età compresa tra 20 e 30 anni.

  32. Salve,
    sto compilando il modello 730, e non riesco a capire se posso avere la detrazione d’affitto, rigo E41 punto 3, quella per i giovani eta’ compresa tra i 20 e 30 anni.
    Io ho 31 anni, sono nata a dicembre 1978, il contratto 4×4 stipulato il 1 giugno 2008.
    Mi sono riferita al Caaf, in uno mi avevano detto di si’, nell’altro di no.
    Qualcuno mi ha detto che c’entra il discorso del pagamento della tassa per la casa, che pago tutti gli anni, ma non ho capito bene.
    Mi aiutate per favore, ci sara’ qualche requisito in piu il quale stabilisce l’eta’.
    Grazie e Cordiali saluti, Natalia

  33. Salve, mia moglie percepisce un reddito per l’affitto di un appartamento ( il contratto è stato stipulato a suo nome) che possediamo al 50% entrambi. Nella dichiarazione 730 che compilo come lavoratore dipendente, devo inserire l’importo dell’affitto percepito da mia moglie, visto che non possiede altri redditi? C’è un importo minimo affinchè si dichiari, visto che nel 2009 l’appartamento è stato affittato per solo 4 mesi?
    Grazie per le delucidazioni.

    • La regola generale prevede che se dal reddito dichiarato nasce un debito di imposta inferiore a 10.33 euro non si è obbligati a presentare la dichiarazione dei redditi.
      Nel caso specifico è consigliabile presentare un 730 congiunto, in modo che anche Sua moglie possa dichiarare la sua quota di reddito derivante dall’affitto.
      altre info sulla compilazione del 730 sono disponibili su http://www.legalefiscale.it

  34. Lo scorso anno ho presentato il Mod. 730/2009 (redditi 2008) unicamente al fine di avere il rimborso pari ad euro 150 in quanto contitolare di contratto di locazione per l’abitazione di residenza. (contratto ordinario, non a canone convenzionale). Ho ottenuto il rimborso pur non avendo avuto nel 2008 alcuna trattenuta Irpef dal datore di lavoro, poichè i miei redditi da lavoro dipendente erano molto bassi.
    Quest’anno, nel compilare il Mod. 730/2010 ho notato che il programma non mi riconosce il credito di euro 150.
    E’ stata variata la normativa?
    Ringrazio, cordiali saluti

    • Riteniamo che non ci sia modifica normativa stante quanto riportato sulle istruzioni 2010, che riportiamo di seguito. Potrebbe esserci una modifica delle detrazioni per familiari a carico o altri oneri.
      “Per le detrazioni indicate in questa sezione è previsto che qualora le stesse risultino superiori all’imposta lorda, diminuita delle detrazioni
      per carichi di famiglia e delle altre detrazioni relative a particolari tipologie di reddito, l’importo pari alla quota della detrazione
      che non ha trovato capienza verrà considerato nella determinazione dell’imposta dovuta e, pertanto, comporterà un maggior
      rimborso o un minor importo a debito
      .”

      • Non vi sono nella mia fattispecie altre variazioni. La cosa anomala è che caricando i dati nella procedura Unico 2010 il credito emerge, mentre nella procedura 730/2010 il credito non emerge.
        Grazie in ogni caso della cortese risposta

  35. Buon giorno. Sto per andare a vivere con il mio fidanzato. Prenderemo in affitto un appartamento. Ai fini delle detrazioni fiscali è più conveniente intestare il contratto di locazione al mio ragazzo che ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato di circa 1.100 euro al mese o a me che ho un contratto a progetto di 900 euro al mese?
    Grazie per la risposta

  36. Salve io invece ho 26anni e vivo in affitto con la mia ragazza 22 enne comunitaria essendo ungherese presso un abitazione nel comune di Osimo, dove io lavoro dal 2003 con un reddito di 1200euro mensili ma faccio residenza ancora dai miei sempre in Osimo e lei invece non lavora ma non ha la residenza e nemmeno il domicilio. Dopo aver spostato la residenza nell’abitazione, poi posso detrarre l’affitto di casa 300euro mens o c’è un minimo di importo? e posso detrarre qualcosa tra acqua luce e gas? infine Lei può usufruire di qualche agevolazione o bando in corso?
    Help rispondetemi Grazie mille

  37. nel modello 730 desidero conoscere i requisiti per avere la tipologia 2 del contratto di locazione perchè mi è stato riferito che posso usufruirne solo se abito in comune con alta densità abitativa.

    • il requisito dell’alta densità abitativa è richiesto per usufruire delle agevolazioni fiscali previste per i proprietari di immobili che cedono in affitto immobili usando il contratto agevolato 3+2.
      Il requisito dell’alta densità abitativa non è richiesto nelle istruzioni relative al conduttore che intende usufruire della detrazione per l’immobile che conduce in locazione.

  38. Salve, il contratto d’affitto della casa in cui abito è intestato alla mia compagna. Lei nel 2009 ha avuto un reddito basso e risulta essere incapiente. Ho presentato il 730 al caf perchè mi hanno detto che comunque, anche se incapienti, si può avere il rimborso dell’affitto al contrario delle altre detrazioni (spese mediche, università). Io ho consegnato il 730 precompilato ed infatti elaborando il prospetto di liquidazione seppur incapiente le spettava un reddito di 300 euro (quello previsto per l’affitto). Oggi è arrivato nell’azienda in cui lei lavora il modello 730-4 e presentava importo 0. Il questito è molto semplice. Il rimborso per l’affitto spetta anche ad un soggeto incapiente oppure no?

  39. Salve legafiscale, sono un insegnate con contratto a tempo determinato, mi sono trasferito in un’altra regione e sto per stipulare un CONTRATTO DI LOCAZIONE PER USO TRANSITORIO (12 mesi).
    Vorrei sapere ai fini delle detrazioni fiscali per “lavoratore che cambia residenza” qual’è il documento che attesta tale condizione? il contratto di locazione con la nuova residenza o un certificato che rilascia l’anagrafe in cui si evince la richiesta e l’avvenuto cambio di residenza?

    Lo chiedo perchè per USO TRANSITORIO devo avere altra residenza per far registrare tale contratto, mentre successivamente vorrei portare la residenza in questa casa e usufruire di queste detrazioni.
    Grazie

  40. un contratto cointestato stipulato per 4 anni, con clausola che per volontà delle parti non sarà rinnovato per altri 4 anni, è ritunuto un contratto ai sensi della 431/98? Gli inquilini, se più di uno, posso detrarre il canone singolarmente?
    Grazie

    • l’impegno a non rinnovare il contratto non risponde alle caratteristiche dei contratti previsti dalla 431/98 quindi riteniamo non siano detraibili.
      la detrazione è riportabile in base alla percentuale di cointestazione.

  41. Uno studente risiede in un collegio universitario “L’istituto Lanteri di Pisa” l’ho specificato perchè a quanto pare non rilascia un vero e proprio contratto di locazione ma chiamasi contratto di ammissione, volevo sapere se le spese dell’affitto si possono scaricare nel modello 730 al rigo E18 e dato che trattati di un Istituto (Associazione) il contratto dovrebbe citare qualche legge diversa dalla 431/98. Grazie.

    • la detrazione prevista dal rigo e18 non parla solo di contratti di affitto ma anche di “per canoni relativi ai contratti di ospitalità, nonché agli atti di assegnazione
      in godimento
      o locazione, stipulati con enti per il diritto allo studio, università, collegi universitari legalmente riconosciuti,
      enti senza fine di lucro e cooperative.”
      Trattandosi di un collegio universitario tale spesa leggendo le istruzioni sembra essere detraibile.

  42. Ho comprato un bilocale a Sesto Fiorentino e l’ho affittato dal 1 settembre 2010 a 650 € il mese, tutto dichiarato. Sul modello 730 prossimo devo compilare il quadro B (2 righi per la situazione prima dell’affitto e una per quella con l’85% dell’affitto annuo) e poi devo anche inserire nel quadro D (rigo D4, codice 3) il reddito percepito con l’affitto? e per le spese e le ritenute cosa devo inserire?
    Grazie!

    • il reddito del fabbricato va indicato nel quadro B come correttamente asserito.
      Non deve essere anche dichiarato nei redditi diversi e quindi nulla si inserisce nel quadro D.
      Non è possibile detrarre costi e spese derivanti dall’aver locato un immobile.
      Circa l’indicazione dei righi occorrerà attendere il nuovo modello 730/2011 per dichiarare i redditi 2010

  43. Ciao , ho un contratto di locazione correttamente registrato all’ufficio delle entrate con tanto di modello F23 , eppure non sono riuscito ad usufruire delle detrazioni di € 150 che mi spettano secondo il mio reddito di € 18.000 annui . Sul 730 alla voce E39 o E40 non esiste nessuna somma . Quando ho chiesto spiegazioni ad un commercialista mi è stato detto che siccome alla stipula del contratto non è stata mensionata la legge riguardante le detrazioni , non posso fare nulla fino alla scadenza dei 4 anni…..è vero ????Se mi deste una spiegazione ve ne sarei grati perchè non sò come muovermi…grazie.

  44. Buona sera, sono un dipendente delle forze armate e vivo da circa un anno in affitto presso un miniappartamento. volevo chiedervi se esistono delle agevolazioni particolari o potevo basarmi semplicemente sui requisiti standard regionali? grazie infinite

  45. Salve! non so se mi può aiutare , volevo sapere se un contratto d’affitto dichiarato regolarmente con scadenza 4+4 , può essere detratto sul mod. 730 . Quali requisirti deve avere il contratto per usufruire delle detrazioni, mi è stato detto che solo i contratti fatti con determinati requisiti possono beneficiare di tutto ciò. Grazie, e nella attesa di una eventuale risposta le faccio i miei più cordiali saluti

  46. salve io ho cambiato residenza nel 2008 dalla sicilia in piemonte, nel mod 730 del 2010 posso agevolare della detrazione sull’affitto riguardo il rigo E41? e quale documento devo presentare?

  47. Buongiorno, vorrei chiedere se la detrazione d’imposta per i canoni di locazione spettante ai lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro, deve essere richiesta una tantum dopo che siano stati maturati i 3 anni per cui se ne ha diritto o se può essere richiesta per ciascun anno all’atto della presentazione della dichiarazione dei redditi (e quindi per 3 anni di seguito).
    Vi ringrazio per l’attenzione che vorrete dedicarmi.
    Cordiali saluti.

  48. Buongiorno, io ho stipulato un contratto di affitto 4+4 e vorrei sapere se posso detrarlo dal 730. Il contratto è stato stipulato a firma mia e del mio ragazzo, ma entrambi non abbiamo spostato la residenza ma solo il domicilio. Possiamo detrarre qualcosa?il tetto massimo di reddito viene calcolato su tutti e due gli stipendi?
    Cordiali saluti.

    • occorre verificare che il contratto sia stato stipulato ai sensi della legge 431/98. le istruzioni richiedono che la casa sia adibita ad abitazione principale. le stesse istruzioni del modello 730 a pagina 60 definiscono l’abitazione principale quella nella quale il contribuente…dimora abitualmente. La detrazione, se il contratto è cointestato spetta nella misura del 50%, sempre che ciascuno di voi non superi il limite di reddito previsto dalla norma pari a euro 15.493,71

  49. Buongiorno,
    le detrazioni fiscali previste per i contratti di locazione sono previste solamente per i contratti stipulati sulla base della legge 431/98 oppure è possibile usufruirne anche per i contratti stipulati con la legge 392/78? In caso positivo, gli scenari di detrazione previsti sono tutti validi (E39, E40, E41 e E42) oppure qualcuno non è applicabile?
    Cordiali saluti

  50. Volevo sapere se la mia collega di 30 ha diritto a scalare il canone d’affitto a lei intestato. Lei ha una lavoro a tempo determinato di 40 ore settimanali vive con il marito, che lavora con n contratto a tempo indeterminato, e suo figlio. E’ giusto che lei abbia diritto a scalare le spese d’affitto data l’etè e che magari una coppia, dove lavora solo uno dei due ma con età superiore ai 30 non possa detrarle?

  51. Salve. Dal 1 luglio 2010 mi sono trasferito in una nuova abitazione con il solito contratto 4+4. Il mio reddito non supera il 30980. Come si compila in questo caso il rigo 41?
    C’è scritto TIPOLOGIA, N. DI GIORNI, PERCENTUALE.

  52. Salve. Quest’anno il mio marito deve fare il 730 e gli e stato chiesto anche il contratto d’affitto. Abbiamo scoperto pero che non abbiamo una copia del contratto registrato e siamo andati in agenzia a chiederlo( agenzia Tecnocasa tramite quale abbiamo trovato la casa e firmato il contratto). Loro non ce l’hanno, quindi non sapiamo se e stato registrato o no, anche se noi abbiamo la ricevuta F23 con l’imposta di registro( del 2009). nel 2010 e 2011 non abbiamo pagato l’imposta di registro. Avrei bisogno di un consiglio. Devo andare al’Agenzia delle Entrate? E se non e stato registrato ci sara una multa? quanto sara da pagare?

    • la copia del contratto è bene richiederla a proprietario di casa e non all’agenzia che ha fatto da intermediaria. Tenete conto che, IN GENERALE, si possono avere detrazioni solo per contratti 4+4 o 4+3. Se l’imposta di registro non è stata regolarmente versata l’agenzia delle entrate potrà richiederne il pagamento al proprietario o all’inquilino.

  53. Salve, ho 25 anni, abito con i miei genitori, e nel contratto di locazione ci siamo i miei genitori e io, vorrei sapere se posso godere della detrazione per l’affitto di casa nostra, io non supero i 10,000 all’anno, mio padre si ma di poco e mia madre, neanche lei supera i 10,000. Nessuno fà il 730, o qualcosa del genere, solo io. Se si può, cosa dovrei presentare oltre al contratto?

    • la detrazione spetta nella misura di un terzo per ciascun intestatario del contratto. dovrà portare al caf il contratto di affitto.

  54. Salve,
    mia madre ha un contratto d’affitto stipulato nel 1/1/2003 4+4, ai sensi della legge 431/98; può usufruire della detrazione ?
    grazie

  55. Salve.
    Da ottobre 2010 mi sono trasferito per motivi di lavoro in un Comune che dista più 100Km dalla mia residenza inoltre è in un’altra regione.Qui ho preso il domicilio.volevo sapere se posso detrarre i 3mesi anche se non è lamaggior parte dell’anno cioè 6mesi più 1giorno.il contratto di locazione è di tipo transitorio e l’abitazione è di tipo principale per me.Mi hanno detto che dovrei presentare contratti con utenze(acqua,luce,gas) è vero?Inoltre mi consigliate se faccio la residenza e andando al rigo E42 e non più in riferimento al E41 c’è meno burocrazia ed è più fattibile?
    Grazie.

  56. mia madre percepisce il contributo comunale per le locazioni,puo effettuare la detrazione senza correre il rischio di decadere dal contributo? Grazie

  57. scusate. io lo scorso anno ho percepito reddito lordo per 20000 euro. contratto d’affitto per 3750 euro l’anno, non ho percepito nulla come detrazione. è normale? è possibile che sia dovuto al fatto che nn ho trasferito la residenza ma solo il domicilio? in pratica io sonor esidente ancora a casa dei miei, ma ho il domicilio a 1000 km di distanza dove lavoro.
    grazie

  58. salve,
    da agosto 2007 ho un contratto di affitto 4+4 e ogni anno scarico tutto nel 730..Solo da qualche giorno ho saputo che per i giovanni 20-30 anni spetta pure un rimborso per il cambio di residenza per motivi di lavoro. Posso richiedere tale rimborso con il prossimo 730 (2012) anche se il cambio residenza è stato effettuato a luglio 2007 ??

  59. Salve.Lavoro a Milano come dipendente pubblico percependo un reddito lordo inferiore ai 30000 euro.La mia residenza è in Calabria.Ho stipulato un contratto 3+2 secondo la legge 431 del 1998 a canone concordato.Vorrei sapere gentilmente cosa posso detrarre e se per fare ciò serve per forza trasferire la residenza.Sinceramente io vorrei mantenere la residenza in Calabria…Grazie e buon lavoro.

  60. Buona sera,
    Le scrivo per sapere se io e mio marito possiamo godere della detrazione per chi cambia residenza per lavoro, mio marito l’ha cambiata nel 1993, quindi è possibile? La ringrazio

  61. Salve sono un ragazzo di 31 anni, e da giugno mi sono trasferito a milano x lavoro, ho preso casa in affitto con un contratto intestato a me 4+4, il mio reddito non supera i 15.000,00 euro, mi può cortesemente spiegare di quale detrazione potrei usufruire.
    La ringrazio in anticipo.

  62. Buongiorno, ho stipulato di recente un contratto d’affitto 4+4 e ho gia’ compiuto 30 anni nel mese di aprile. Posso ancora usufruire delle detrazioni spettanti ai giovani fino ai 30 anni per i prossimi 3 anni? Inoltre, ho di recente scoperto la possibilita’ delle detrazioni sul canone d’affitto. Nei 3 anni precedenti vivevo in un altro Comune insieme ad un’altra ragazza(coinquilina). Considerando che in quell’alloggio ci ho vissuto dai 27 ai 30 anni posso richiedere la detrazione con effetto retroattivo? Grazie in anticipo per eventali risposte.

  63. buongiorno, volevo sapere in che percentuale, se stipulo un contratto di affitto di 600 euro con un reddio che non supera i 13.000 euro, vengo rimborsata nella detrazione del 730???grazie.

  64. buongiorno,
    ho un appartamento in affitto dal 2008,nel modello 730,nel rigo B,punto 5(canone di locazione)ho sempre messo l’85% dell’affitto mensile,300 euro,quindi dichiaro 255 euro.
    ho sbagliato?se sì,a che sanzione vado incontro?come posso rimediare prima che mi arrivi la cartella con multa?
    ringraziandovi in anticipo,attendo informazioni.

  65. Ciao, sto per firmare un contratto di subentro ad uso transitorio con scadenza al 31/08/2012. Ovviamente mi sono dovuto spostare dalla mia città di residenza per lavoro. Cosa posso scaricare? a quale legge posso far riferimento?
    grazie

  66. salve vorrei sapere se posso detrarre le spese di affitto dal mio 730 considerando che è l’ unica abitazione in cui vivo con la mia famiglia da oltre 10 anni e che io e mia moglie abbiamo due cud che raggiungono circa 26000€.Il mio commercialista mi ha sempre detto di no! PS abito in provincia di FR.

  67. Buongiorno,
    io devo scaricare l’affito e compilo il 730 congiunto. Dato che io ho 27 anni posso usufruire del punto 3?Invece mio marito ha 38 anni e per lui metterei il punto 1.
    E’ possibilie????
    Grazie
    Valentina

  68. Buona sera, vorrei sapere se mio padre che ha un contratto di locazione ai sensi della legge 392/78 (dal 1979) può usufruire delle detrazioni per l’affitto in sede di presentazione del modello 730, e se si quale voce compilare.
    Grazie mille.
    Sonia

  69. Buongiorno.. io vorrei sapere se posso scaricare nel 730 il mio affitto pari a 500 euro mensili… il mio redditto è circa 18.000.00 annui… che posso fare? quanto mi danno??

    • Presenti il modello 730 e verifichi con il caf se ha diritto alla detrazione sull’affitto per i giovani tra i 20 e i 30 anni. sarà il caf stesso a comunicare l’importo della detrazione fiscale sulla base del totale dei redditi dichiarati.

  70. Buon giorno!
    nella mia famiglia l’unico ad avere un reditto sono io e mia moglie e i miei figli sono al mio carico.
    Visto che il contratto di locazione è intestata a mia moglie chi deve fare il 730 per avere la detrazione? L’ho fatto io l’anno scorso e me lo hanno acetatto invece quest’anno mi hanno detto che non dovevo farlo e adesso dovrei ridare indietro i soldi del anno scorso.Mi spiegate per favore come si procede ?..Il 730 lo deve fare l’intestatario del contratto di locazione oppure lo posso fare solo io essendo l’unico ad avere un reditto?..
    Grazie…Artur

    • La detrazione spetta alla persona intestataria del contratto di affitto.
      Se la persona che ha intestato il contratto di affitto non ha redditi non può far valere la detrazione.
      La cosa da fare è cambiare l’intestazione del contratto di affitto, in modo da poter eventualmente avere la detrazione per il 730 dell’anno prossimo.
      Per quest’anno non si può fare nulla.
      Ad ogni modo il caf potrà mostrarle la parte delle istruzioni del modello 730 che spiegano il diritto alla detrazione.

  71. buon giorno, ho 40 anni e sono in affitto da 3 anni senza aver spostato la residenza, non l’ho ma fatto perchè ho sempre superato i 31 mila euro lodi ma quest’anno sono sotto i 30 mila, posso chiedere la detrazione ? quanto sarà ? che documenti devo allegare al 730 ?

    • La detrazione per l’affitto pagato spetta in questi due casi:
      1) hanno stipulato o rinnovato il contratto in base alla legge che disciplina le locazioni di immobili ad uso abitativo (legge 9 dicembre
      1998, n. 431);
      2) hanno stipulato o rinnovato contratti cd. convenzionali (art. 2, comma 3 e art. 4, commi 2 e 3, della legge 9 dicembre 1998, n. 431);
      La terza opzione interessa i giovani tra i 20 e i 30 anni.
      Le detrazioni a seconda del tipo di contratto e quindi a seconda dell’opzione 1 o 2 spetta nella seguente misura:
      Caso 1):
      300,00 eurose il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro
      150,00 eurose il reddito complessivo è superiore a 15.493,71 euro ma non superiore a 30.987,41 euro
      Caso 2 ovvero contratto convenzionale:

      495,80 eurose il reddito complessivo non supera 15.493,71 euro
      247,90 eurose il reddito complessivo è superiore a 15.493,71 euro ma non superiore a 30.987,41 euro

      la documentazione da portare al caf è costituita dal contratto di affitto regolarmente registrato.

  72. Salve , sono il solo titolare di un contratto di affitto a canone concordato , mi sono trasferito in Emilia Romagna per lavoro ma non ho trasferito la mia residenza . Ho trasferito la residenza di mia moglie e dei miei figli . Esiste per mia moglie un modo di detrarre l’affitto pagato per quota parte anche se non risulta titolare del contratto ?
    Grazie

  73. salve,
    vorrei presentare un caso comune a molte persone.
    dal 2009 sono stata in una casa, senza un contratto regolare e mai registrato. Ho pagato per questo appartamento per 3 anni, da aprile 2009 al giugno 2012, 750 euro ogni mese (escluse spese di condominio, riscaldamento ecc). Reddito complessivo nel 2009 circa 37 mila euro, nel 2010 22 mila, e nel 2011 16 mila euro. Vorrei sapere quanto “ho perso” in termini di rimborso del canone d’affitto, visto che non ho mai potuto dichiarare di aver pagato per ben 3 anni un affitto in nero. Grazie mille per le info che vorrà fornirmi.
    laura

    • Quello che possiamo fare per rispondere alla Sua domanda è riportare quanto si detrae di imposta, e quindi i risparmio in termini di imposte, se si ha un contratto di affitto regolare e dichiarato.
      Come potrà vedere se si superano i 30987 euro di reddito non si ha diritto ad alcun risparmio di imposta. Le condizioni della detrazione sono pressochè immutate anche negli anni scorsi….in buona sostanza siamo nell’ordine di circa 300-400 euro

      Detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale ai sensi della legge n. 431/1998 (rigo RP71 codice 1)
      ….
      La detrazione è pari:
      - euro 300 se il reddito di riferimento (RN1, colonna 1) non supera euro 15.493,71;
      - euro 150se il reddito di riferimento (RN1, colonna 1) supera euro 15.493,71 ma non euro 30.987,41.
      Se il reddito di riferimento (RN1, colonna 1) è superiore al citato importo di euro 30.987,41 non spetta alcuna detrazione.
      La detrazione così determinata deve essere riportata nel rigo RN14 col. 1.
      Detrazione per gli inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale con contratti a regime convenzionale (rigo RP71 codice2)
      ….
      La detrazione è pari:
      - euro 495,80 se il reddito di riferimento (RN1, colonna 1) non supera euro 15.493,71;
      - euro 247,90, se il reddito di riferimento (RN1, colonna 1) supera euro 15.493,71 ma non euro 30.987,41.
      Se il reddito di riferimento (RN1, colonna 1) è superiore al citato importo di euro 30.987,41, non spetta alcuna detrazione.
      Per esempio, se il reddito di riferimento nel 2011 è di euro 20.000,00, il contratto di locazione è cointestato al coniuge e l’immobile è stato
      utilizzato come abitazione principale per 180 giorni, la detrazione spettante è pari a:
      247,90 x 50
      x
      180
      = euro 61,13 arrotondata a euro 61,00
      100 365
      La detrazione così determinata deve essere riportata nel rigo RN14 col. 1.
      Detrazione per canoni di locazione relativi a contratti di locazione per abitazione principale per i giovani di età compresa tra i
      20 ed i 30 anni,
      con reddito complessivo non superiore ad euro 15.493,71 (Rigo RP71 codice 3)
      Se è stato indicato il codice “3” nel rigo RP71, calcolare la relativa detrazione di euro 991,60 in base ai giorni dell’anno in cui l’immobile
      è stato adibito ad abitazione principale ed alla percentuale di spettanza della detrazione.
      La detrazione così determinata deve essere riportata nel rigo RN14 col. 1.

  74. Salve vorrei delle informazioni ho preso una casa in affitto ma purtroppo ci anno chiesto la busta paga che non abbiamo. Quindi il contratto lo abbiamo fatto a nome di mio suocero. Che abita in un paesino e la residenza ce la li, io in città posso fare lo stesso la domanda del rimborso dell’ affitto?grazi aspetto risposta

  75. Salve
    sono un militare in carriera e godo della famosa legge “100″ che da diritto al rimborso del 90% dell’affitto per 3 anni dalla data del trasferimento d’autorità.
    avendo scelto il rimborso dell’affitto,rifiutando quindi i soldi contanti per 2 anni, posso portare in detrazione l’affitto stesso e se si in che misura?
    grazie in anticipo.

  76. Salve, sono in affitto in una casa per motivi di lavoro e ho la residenza nella stessa. Il mio reddito supera di poco i 15.000 euro annui, ma in un’altra regione ho due appartementini che i miei hanno lasciato in donazione e non sono in affitto, in quanto ancora allo stato rustico. Posso detrarre l’affitto che pago dove risiedo e quindi dove lavoro?
    Grazie per la risposta!

    • Le condizioni stabilite per ottenre la detrazione sono riportate al rigo E72 del modello 730/2013.
      Le indicazioni non si soffermano sulla disponibilità di altri immobili ma soltanto sulla necessità di essere conduttori di un contratto di affitto e di avere la residenza nell’immobile che si conduce in affitto.
      Per completezza riportiamo il testo delle istruzioni al modello 730/2013 rigo E72
      Rigo E72 – Lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro: il rigo deve essere compilato dai lavoratori dipendenti che hanno trasferito la propria residenza nel comune di lavoro o in un comune limitrofo nei tre anni antecedenti a quello di richiesta della detrazione e siano titolari di qualunque tipo di contratto di locazione di unità immobiliari adibite ad abitazione principale degli
      stessi, situate nel nuovo comune di residenza a non meno di 100 Km di distanza dal precedente e in ogni caso al di fuori della propria regione. La detrazione spetta solo per i primi tre anni dal trasferimento della residenza. Ad esempio, un contribuente che ha trasferito la
      propria residenza nel mese di ottobre 2011, potrà beneficiare della detrazione per gli anni 2011, 2012 e 2013.
      La detrazione spetta esclusivamente ai lavoratori dipendenti, anche se la variazione di residenza è la conseguenza di un contratto di lavoro appena stipulato. Sono esclusi i percettori di redditi assimilati a quelli di lavoro dipendente.
      Il contribuente che, nel corso del periodo di spettanza della detrazione, cessa di essere lavoratore dipendente perde il diritto alla detrazione a partire dall’anno successivo a quello nel quale perde la qualifica.
      Per compilare il rigo seguire le seguenti istruzioni:
      colonna 1:indicare il numero dei giorni nei quali l’unità immobiliare locata è stata adibita ad abitazione principale;
      colonna 2: indicare la percentuale di spettanza della detrazione. La percentuale deve essere determinata con riferimento ai soli cointestatari del contratto in possesso della qualifica di lavoratore dipendente.
      Qualora nel corso dell’anno sia variata la percentuale di spettanza della detrazione, occorre compilare per ognuna di esse un rigo E72.
      In questo caso, la somma dei giorni indicati nella colonna 1 dei diversi righi non può essere superiore a 365.

  77. Salve dal 2010 vivo a milano in un convitto ospedaliero dove pago un canone mensile ma nn ho spostato mai la mia residenza in quanto non è possibile portarla in un convitto di un ente pubblico, vbolevo sapere se posso scaricare il canone di locazione? grazie

    • La detrazione del canone di affitto prevista in dichiarazione prevede la stipula vera e propria di un contratto di affitto. Non ci risulta quindi possibile detrarre il pagamento di una retta ospedaliera.

  78. salve mi chiamo delia sono straniera ho un contratt di 650 euro mensili compresso acqua e condominio e un contratto di lavoro stagionale che non supera 8000 euro anui.posso avere il rimborso dell afitto?grazie

    • Non si ha diritto al rimborso dell’affitto, ma ad una semplice detrazione.
      Il contratto deve essere regolarmente registrato presso l’agenzia delle entrate.

  79. Salve volevo sapere se posso scaricare il canone di locazione ai sensi dell’art. 2 , comma 1, della legge n.431/1998 (per quanto riguarda il modello 730 da presentare nel 2013) anche non essendo residente nel luogo in cui dimore. Grazie

    • Le istruzioni al modello 730/2013 prevede solo più due tipologie di detrazioni:
      - Rigo E71- Inquilini di alloggi adibiti ad abitazione principale
      - Rigo E72 – Lavoratori dipendenti che trasferiscono la residenza per motivi di lavoro

      Entrambe le detrazioni prevedono che il soggetto che ne usufruisce trasferisca la residenza.

  80. Salve,
    sono di Salerno.Ho un contratto di locazione a partire dal 01/01/2012 (abitazione principale) a Milano dove vivo da solo e ho cambiato residenza (da Salerno a Milano) il 19/12/2012.Posso compilare il rigo E72 inserendo 365 giorni e 100% ? E’ un problema il fatto che nel frontespizio debba indicare la precedente residenza(Salerno) come previsto dalle istruzioni 730 avendo cambiato la residenza solo dopo il 2 Novembre 2012?Ed eventualmente lo fosse i 3 anni previsti dalla detrazione partirebbero dalla prossima dichiarazione (2014 – 2015- 2016)?
    Grazie anticipatamente per la risposta.
    Marco

    • Si legge nel testo delle istruzioni che l’agevolazione decorre “solo per i primi tre anni dal trasferimento della residenza”.
      Riteniamo che avendo effettuato il cambio di residenza solo il 19 dicembre debba essere riconosciuti solo i giorni dal 19 al 31 dicembre.
      Ne consegue a nostro modo di vedere che i benefici decorrono per tre anni a partire dall’anno di imposta 2012.
      L’ultima parola come sempre spetta al CAF al quale si rivolgerà per la spedizione del 730.

      • Purtroppo i CAF hanno pareri discordanti per diversi motivi soprattutto sui giorni da inserire. Il testo da compilare dice :”indicare il numero dei giorni nei quali l’unità immobiliare locata è stata adibita ad abitazione principale”. Alla pagina 63 delle istruzioni :”Per abitazione principale si intende quella nella quale
        il contribuente o i suoi familiari dimorano abitualmente. A tal fine rilevano le
        risultanze dei registri anagrafici o l’autocertificazione effettuata ai sensi del
        D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, con la quale il contribuente può attestare
        anche che dimora abitualmente in luogo diverso da quello indicato nei registri
        anagrafici.”…quindi la domanda è…accettando eventuali “rischi del caso” potrei contraddire il parere di un Caf e compilare 365 giorni?
        Grazie

      • Il CAF è responsabile della correttezza delle dichiarazioni che invia. Pertanto, in generale, il CAF non trasmette una dichiarazione che ritiene errata.

  81. Salve,
    innanzitutto complimenti per la chiarezza usata in questo sito.
    Vi spiego il mio dubbio: sono un militare in carriera e vivo insieme alla mia famiglia all’interno di un alloggio dell’aeronautica militare. Il contratto è registrato, e pago il canone, che mensilmente mi viene detratto dalla busta paga. Ogni anno viene adeguato ai valori ISTAT. Vorrei sapere se ai fini 730 posso godere della detrazione fiscale.
    La ringrazio in anticipo
    Saluti
    Filippo

  82. buongiorno!avrei due domande, ho un contratto stipulato nel 2010, ma nella dichiarazione di tale anno non ho potuto usufruire della massima detrazione perchè il mio reddito era superiore ai 15.400 euro, l’anno dopo però (il 2011) avevo un reddito complessivo inferiore ai 15.000 euro e 29 anni ma mi hanno dato i 300 euro e non i 900 perchè?potrebbe esserci stato uno sbaglio?
    la seconda domanda è quest’anno dovrei fare la dichiarazione per l’anno 2012, anno in cui ho compiuto 30 anni, posso comunque usufruire dell’agevolazione?
    grazie

    • E’ possibile che il modello non sia stato compilato correttamente.
      Per quanto riguarda la detrazione nel 2012 è possibile fruirne anche per l’anno di compimento del 30-esimo anno di età.

      Commercialisti in Torino

  83. Salve,
    sono sarda e residente in Sardegna però da tempo vivo fuori (prima estero) e adesso nella fattispecie vivo a Venezia. Ho un contratto regolare d’affitto registrato e volevo sapere se basta essere domiciliati per richiedere la detrazione per l’affitto. Ho letto i 4 punti e sono chiari però non ho capito se basta che questa dove attualmente vivo sia l’abitazione principale per poter richiedere la detrazione oppure, vivendo io in un’altra regione diversa da quella di residenza, devo per forza avere la residenza a Venezia per poterla richiedere? grazie saluti

  84. Buongiorno,
    ho bisogno di un’informazione, se potete cortesemente aiutarmi. Ho ricevuto dall’agenzia dell’entrate un controllo del mio 730 2011 anno di imposta 2010. Mi dicono che non ho diritto alla detrazione d’affitto per inquilini (rigo e41) anche se io vivo in affitto effettivamente (contratto d’affitto cointestato con mio marito e stipulato col proprietario di casa nel 2008) perchè ho una casa di proprietà (rigo b1) dove da sempre ed attualmente vive mia madre. Cosa devo fare? è giusto che paghi?! io non ci vivo là…
    grazie mille
    Katia

  85. salve, mi accingo a prendere in affitto una stanza in un appartamento causa spostamento temporaneo per lavoro in altra regione anche se a meno di 100km(contratto da dipendente in appalto pubblico non ancora definito,durata da un minimo di 1 anno ad un massimo di 2)…convivo con il mio compagno (stesso stato di famiglia) in un appartamento di proprietà (eredità) che attualmente risulta intestato solo a lui; dovendo stare via dal lunedì al venerdì, per usufruire delle detrazioni devo obbligatoriamente cambiare residenza?non posso recuperare qualcosa in sede di dichiarazione cambiando solo il domicilio?soprattutto ha senso visto che sto un po’ qua e un po’ la’?..la situazione mi confonde alquanto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...